Il caso Baronov

Una coppia è stata uccisa in un albergo di Chinatown, ma dei cadaveri non vi è traccia. Qual è il movente? 
Sembra un caso perfetto per un investigatore privato dall’oscuro passato e per la sua spigliata segretaria. 
Giovane ed esuberante, pasticciona e follemente innamorata del principale, lei non sa in che guaio si sia cacciata questa volta!
La malavita gestisce i bassifondi di New York City e pazzi criminali pianificano delitti su scala globale. 
Nemmeno la CIA sembra venirne a capo. 
I testimoni non parlano, i complici svaniscono e gli amici? 
Qualcosa di occulto si cela dietro una serie di omicidi. Il colpevole è vittima e la vittima è il colpevole. 
Chi è l’artefice del misfatto? Il mistero si infittisce…  
“Il mondo è falso, benvenuti nella realtà!” 

LINK ACQUISTO

4 risposte a “Il caso Baronov”

  1. Di questo autore avevo già letto altro e mi aveva piacevolmente impressionata.Il caso Boronov” è stata una conferma alle mie aspettative!
    Si tratta di un thriller ambientato a New York city che mediante i suoi protagonisti, Logan Percival e la sua segretaria Jenny Torretti ci conduce in molteplici situazioni e altrettanti luoghi. La vicenda è talmente avvincente che la leggi in un baleno. Inizia con un presunto omicidio di cui bisogna scovare l’assassino, il caso Boronov, appunto. Logan Percival è un investigatore privato che con la sua segretaria, follemente innamorata di lui, ( di cui lui però, sembra non accorgersi nemmeno) inizia ad indagare. Solo che durante le indagini accadono altri eventi, come il tentato omicidio di un’amica di Jenny che portano i due a investigare al caso pensando che sia collegato a quello Boronov. Da qui iniziano una serie di vicissitudini incredibili che coinvolgono la mafia italiana, la triade cinese e se possibile anche la mafia russa. Non manca assolutamente nulla, dagli interventi dell’FBI alla CIA. Man mano che la lettura va avanti si incontrano complottisti, sette e traditori. Il tutto è molto coinvolgente e oltretutto è condito da un umorismo che ti fa scappare la risata non poche volte. Il romanzo è davvero ricco di colpi di scena e di situazioni difficilmente prevedibili. Elementi fondamentali in un giallo. La caratterizzazione dei personaggi è ben fatta. Jenny, ad esempio ,sembra fragile ma si rivela avere una straordinaria grinta. Bellissimo il finale e soprattutto inaspettato!
    Il romanzo mi è stra piaciuto e devo complimentarmi anche per le bellissime illustrazioni al suo interno.
    4 e1/2 ⭐

  2. Di questo autore avevo già letto altro e mi aveva piacevolmente impressionata.Il caso Boronov” è stata una conferma alle mie aspettative!
    Si tratta di un thriller ambientato a New York city che mediante i suoi protagonisti, Logan Percival e la sua segretaria Jenny Torretti ci conduce in molteplici situazioni e altrettanti luoghi. La vicenda è talmente avvincente che la leggi in un baleno. Inizia con un presunto omicidio di cui bisogna scovare l’assassino, il caso Boronov, appunto. Logan Percival è un investigatore privato che con la sua segretaria, follemente innamorata di lui, ( di cui lui però, sembra non accorgersi nemmeno) inizia ad indagare. Solo che durante le indagini accadono altri eventi, come il tentato omicidio di un’amica di Jenny che portano i due a investigare al caso pensando che sia collegato a quello Boronov. Da qui iniziano una serie di vicissitudini incredibili che coinvolgono la mafia italiana, la triade cinese e se possibile anche la mafia russa. Non manca assolutamente nulla, dagli interventi dell’FBI alla CIA. Man mano che la lettura va avanti si incontrano complottisti, sette e traditori. Il tutto è molto coinvolgente e oltretutto è condito da un umorismo che ti fa scappare la risata non poche volte. Il romanzo è davvero ricco di colpi di scena e di situazioni difficilmente prevedibili. Elementi fondamentali in un giallo. La caratterizzazione dei personaggi è ben fatta. Jenny, ad esempio ,sembra fragile ma si rivela avere una straordinaria grinta. Bellissimo il finale e soprattutto inaspettato!
    Il romanzo mi è stra piaciuto e devo complimentarmi anche per le bellissime illustrazioni al suo interno.
    4 e1/2 ⭐

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *