Questo grande Amore è il mio vanto

Saggio.
Anche le nostre ‘ordinarie’ esistenze possono godere di un assaggio di Sublime, 
di una scomposta ma intensa visione di Bellezza: è sufficiente leggere i versi di P.B. Shelley,
i romanzi di Mary, le rime appassionate di Robert ed Elizabeth, le liriche sofferte e taglienti 
di Sylvia Plath e Ted Hughes. 
Pur essendo quasi come spiare dal buco della serratura di una porta che cela l’Infinito, 
ne sarà valsa davvero la pena.

LINK ACQUISTO

Una risposta a “Questo grande Amore è il mio vanto”

  1. La curiosità almeno per quel che concerne i libri, secondo me andrebbe sempre soddisfatta e incoraggiata , questo è un consiglio che do agli altri ma che seguo sempre anch’io tanto che è stata proprio la mia curiosità a spingermi verso questo saggio scritto da Barbara Buttiglione.
    Per noi lettrici romantiche che amiamo le storie d’amore tormentate e passionali per una volta possiamo spingerci oltre il mondo letterario ed entrare in quello reale perché le storie di vita, amore e poesia di cui ci parla la Buttiglione sono storie d’amore vere tra poeti che nei loro versi hanno reso immortale il loro legame amoroso.
    Qui vengono citate coppie celebri ma diverse fra loro per percorso di vita ma l’unica cosa ad accomunarle è la poesia e l’amore .
    Partiamo dalla prima coppia , forse quella con la vita più tragica ovvero Mary e Percy Shelley , Mary, la conosciamo tutti per via del suo romanzo più famoso “Frankenstein” ma la vita di Mary è costellata di tragedie una dietro l’altra, scopriremo fra queste pagine però anche il profondissimo legame che aveva con il marito Percy .
    Altra coppia che viene “celebrata” fra queste pagine è quella fra Robert Browing ed Elizabeth Barrett, forse la coppia meno iellata fra le tre ma che attraverso la loro poesia ci ha lasciato in eredità dei sonetti meravigliosi che vi consiglio di leggere in cui l’amore prende il volo , lo elevano ad un sentimento talmente puro che vengono le lacrime agli occhi .
    Il Sonetto 14 “Amami per amore” di Elizabeth Barrett è l’apoteosi del sentimento amoroso , amarsi solo per amore e null’altro, l’ho letto e riletto più volte trovandolo meraviglioso.
    Altra coppia di poeti immortali ma sciagurati e molto più vicini a noi sono Sylvia Plath e Ted Hughes, dal loro amore sono scaturite grande poesie ma la loro vita non è stata decisamente lieta, e se ci fate caso la maggior parte dei poeti che hanno lasciato il segno hanno avuto una vita tormentata , forse è proprio questa iper sensibilità a dar vita alla loro vena artistica ma anche a causargli dolori e depressioni.
    Non sono una lettrice di saggi, ma questo libro l’ho letto in appena una serata perché la curiosità ha avuto la meglio e sono molto contenta di averlo letto, ho scoperto aspetti di questi poeti più umani, più veri forse, lontani dal piedistallo su cui ci vengono presentati di solito , sono stati poeti si, ma anche donne e uomini con forti sensibilità , grandi dolori e in alcuni casi sconfitti dal male di vivere , l’unica cosa che importa comunque è che grazie alle loro opere hanno lasciato una grande eredità a tutti noi e questa sarà immortale così come lo sono e lo saranno sempre le loro poesie.

Rispondi a Gabriella Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *